PERSONALE MONICA SEKSIC - "REBEL - REBIS" - 1 giugno 2013
Un simbolo che perfettamente racchiude nel suo interno il mistero del numero due è il Rebis.
Il Rebis (da res bina la cosa doppia) è una famosa figura ermetica riportata da vari autori in primis Basilio Valentino nel suo trattato sull’Azoto (1659), e riproposta dal Wirth.
L’androgino, congiunzione fra energia maschile ed energia femminile «non è un ermafrodita, e cioè una mostruosità biologica, né una sintesi statica degli elementi maschili e femminili, ma è un doppio, una cosa duplice (come dice il suo stesso nome) in cui questi elementi si completano e si esaltano a vicenda, invece di neutralizzarsi, perché sono in stato di equilibrio conflittuale» "Nel percorso artistico di Monica m. Seksich questa faticosa meta arriva con la messa in discussione di ogni certezza, con la trans/gressione continua tra l’antico e il moderno, la sperimentazione sensuale che attraversa arti diverse, pittura, poesia, teatro. Un po’ di Bowie (Rebel Rebel è uno dei suoi brani preferiti) esemplificazione del perfetto androgino, un po’ di Velvet Underground, miscelati in un crogiuolo alchemico dove si incontrano gli dei dell’Olimpo e il rock, i Tarocchi e la ragion veduta, il serpente delfico e Lou Reed, i colori della terra e l’oro, metallo alchemico per eccellenza, il rosso conturbante del sangue unito al bianco e nero, che fu un leit motiv del post punk."
MONICA MARIA SEKSICH
Pittrice, curatrice e ideatrice di progetti d’arte contemporanea che uniscono pittura, performance e poesia. Nata a Torino (1960) - Diplomata al 1° Liceo Artistico di Torino nel 1978, poi svariati corsi di tecnica pittorica, in particolar modo tecnica dell'affresco (Accademia di Belle Arti di Bergamo).
Dal 1993 sino al 2000 due progetti musicali, Heat e XCR con molti concerti (tra cui una alla biennale OFF del 1996), di cui curo sia la musica che la parte visiva. Parecchie collaborazioni come performer con altri artisti: Giulia Caira, Angelo Comino, Angel G. Villani
dal 2004 al 2009 parecchie mostre con il Collettivo Citta Materna da lei fondato Dal 2009 ad ora fonda il Collettivo TM15 con Alessandro Passerini organizzando eventi e progetti per: Museo Civico di Arte contemporanea di Ortona, Palazzo Farnese - Galleria del Carbone, Ferrara - Rivista Bacchanale, Palermo - Museo Stauros di Teramo - Museo Michetti di Francavilla - Comune di Camerata Picena.
Progetti espositivi, curatele e coordinamento artistico
Mostre personali

Rebel Rebis
Progetti e curatele
Premio Nazionale di Pittura e Fotografia Basilio Cascella (giuria critica) - Premio Nazionale di Pittura Paola Occhi (giuria critica) - Poetry Street (poesia visiva nei non luoghi) - Città Materna - Hieròs, Arte Sacra Contemporanea - Visuale Musica - Nuovo Rinascimento - Sguardo diVino - In Vino Veritars - Transumanza Artistica.

CLICCARE SULLA MINIATURA PER INGRANDIRE